it en fr es ru ar ch
Logo

La mescolanza Formazione / Impresa

“Si può fare!” È questa la risposta del Prof. Enrico Canili, dirigente scolastico dell’Istituto Professionale Floriani di Vimercate, alla nostra richiesta sulla possibile miscellanea (mescolanza) tra la formazione scolastica e la realtà dell’impresa: l’11 novembre scorso, nell’Auditorium del Campus scolastico di Vimercate, si è tenuto l’incontro tra l’Istituto Italiano per il Calcestruzzo ed il Floriani, e in questa circostanza il presidente dell’I.I.C., Silvio Cocco, ha presentato agli studenti il percorso formativo di “Tecnico Superiore Conduttore Centrale di Betonaggio”.

Nasce così, dalla collaborazione fra il Floriani di Vimercate e l’I.I.C. di Monticello Brianza, un super-corso per realizzare un cuore esemplare nella complessa filiera del mondo delle costruzioni ed in particolare del calcestruzzo.

Il corso è articolato in 30 giornate, suddivise tra interne e sul campo, e prevede:

  • il fondamentale apprendimento dei materiali indispensabili per la produzione del calcestruzzo: aggregati, cemento, acqua, additivi e i relativi processi produttivi (diverse tipologie di cave, conoscenza della produzione del cemento, etc.);
  • l’apprendimento della progettazione del mix-design;
  • l’apprendimento dei fondamenti elettronico-meccanici di tutti i macchinari che intervengono in una centrale di betonaggio, al fine di prevederne le manutenzioni e riconoscerne le necessità;
  • l’apprendimento informatico per poter intercedere con il software tecnico e quindi per completare una perfetta gestione di una moderna centrale di betonaggio.

Per il corso è stato approntato un complesso simulatore (un programma informatico che permetta al nostro “super tecnico” di avere il controllo totale della sua centrale di betonaggio, sia dal punto di vista qualitativo che dal punto di vista economico-gestionale) per la padronanza totale del processo che parte dalle cave per gli aggregati e dalle cementerie per la produzione del prezioso legante, arrivando alle analisi e prove di laboratorio necessarie per l’accettazione delle materie prime e per il controllo del prodotto finito. Il programma è tra l’altro in grado di fornire in ogni momento la storia economica qualitativa dell’impianto gestito.

L’entrata in vigore del tanto sospirato Decreto Ministeriale sulle Costruzioni ha reso indispensabile nel mercato questa figura professionale: la centrale di betonaggio non può più essere affidata ad una conduzione improvvisata; ormai è sempre più necessaria la presenza di una conduzione estremamente professionale, capace di scegliere con cognizione di causa le materie prime da impiegare secondo le normative vigenti, formulare, produrre e consegnare un calcestruzzo rispondente in tutto alla normativa, “proteggendolo” fino al momento della messa in opera.

Oggi tutto questo viene troppo spesso affidato a terzi senza competenze specifiche e senza alcun controllo, cosa che va ad aggiungersi ad altre inefficienze che sono all’origine di un calcestruzzo che sovente non risponde all’impiego richiesto.

La nostra conoscenza delle condizioni e delle necessità del mercato del calcestruzzo unita alle sensibilità di un ricettivo dirigente scolastico, particolarmente attento ad un intenso dialogo scuola e lavoro, sono alla base del successo di questa iniziativa.

Silvio Cocco

 

« Indietro