it en fr es ru ar ch
Logo

Durocem e TecnomixCentro

Finalmente si affronta il discorso delle pavimentazioni industriali con estrema professionalità… Durocem Italia, azienda leader nel settore delle pavimentazioni industriali, capendo l’importanza dell’assistenza tecnica in cantiere, ha aderito all’Istituto Italiano per il Calcestruzzo ed oggi beneficia di un contratto di assistenza globale per quanto concerne la ricerca, la progettazione, la qualifica, la messa a punto, il controllo e la vigilanza del calcestruzzo.

Il nostro modus operandi. Sui propri cantieri vengono quindi effettuate dall’I.I.C. le prove di piastra per accertare la consistenza dei sottofondi, i rilievi planimetrici delle superfici da pavimentare, le qualifiche delle centrali di betonaggio deputate all’eventuale fornitura, il controllo delle materie prime, le qualifiche delle ricette del calcestruzzo da impiegarsi, il presidio ed il controllo dei getti nonché le verifiche delle resistenze alle scadenze prestabilite relative ai manufatti eseguiti. Viene quindi effettuato un controllo continuo, dall’inizio fino alla fine dei getti, nel quale tutte le autobetoniere sono vagliate con ampio mandato di rifiutare i carichi di calcestruzzo ritenuti non conformi al contratto di fornitura stipulato.

Da sempre le pavimentazioni industriali sono l’oggetto meno considerato e di conseguenza più bistrattato della filiera del costruire. Questo modus operandi pone quindi Durocem Italia sul mercato in una posizione di estrema avanguardia nel voler offrire ai suoi Committenti-Clienti pavimentazioni esemplari (per approfondimenti: durocem.it).

Sostenibilità prima di tutto. A partire dall’acqua. Quando si parla di risorse e di risparmio energetico spesso il primo pensiero va al petrolio, fonte di energia non rinnovabile, sempre meno disponibile e più cara. Oggi molte preoccupazioni iniziano a vertere però su un’altra risorsa, l’acqua, apparentemente illimitata nel nostro pianeta ma in realtà sempre più scarsa e costosa. L’acqua non è sostituibile come il petrolio, e per molti paesi è causa di conflitti e manovre politiche che l’hanno quotata come il petrolio del futuro. L’acqua non salata è necessaria non solo per la vita umana, ma anche per l’agricoltura e l’industria. Tecnomix Centro, azienda costruttrice di impianti per la produzione del calcestruzzo, è particolarmente sensibile al problema, dedicando studi e ricerca a stretto contatto con organi e istituti competenti: l’enorme quantità di acqua utilizzata per il lavaggio delle betoniere e degli inerti troppe volte non viene recuperata. Per questo abbiamo progettato Recycle, un separatore ecologico progettato per il lavaggio giornaliero di pompe e autobetoniere. Recycle è così definito per la sua capacità di separare e lavare gli aggregati (ghiaie e sabbie impiegate nella preparazione del calcestruzzo) da limi di cemento e fini, e di riciclare il 95% di acqua di lavorazione rendendola chiarificata e completamente riutilizzabile nel ciclo lavorativo. Questo consente al nostro cliente di risparmiare acqua, dovendo integrarne solamente un 5% nella giornata lavorativa e smaltire i fanghi che divengono solidi e palabili.

 
Tecnomix Centro è nata nel 1996, incentrando la sua produzione nel settore del calcestruzzo preconfezionato e prefabbricato, con particolare riguardo all’automazione industriale dei processi produttivi e all’impatto ecologico (per approfondimenti: tecnomixcentro.com).

« Indietro